Quanto è alto Andrè the giant

Andrè the giant è il ring name che veniva dato al westler Andrè Renè Roussimoff, nato il 19 Maggio del 1946 e scomparso il 27 Gennaio del 1993 all’età di 47 anni. Andrè ha origini polacche ed è figlio del bulgaro Boris Roussimoff (un modesto lavoratore) e della moglie Mariann.

Quanto è alto Andrè the giant

La sua carriera di lottatore vanta diversi riconoscimenti: nella World Wrestling Federation (WWE) è stato nominato WWF World Heavyweight Champion e un’altra volta WWF Tag Team Champion. Non finisce qui, nel 1990, Andrè è stato anche il primo wrestler ad essere inserito nella WWF Hall of Frame.

Il nome Andrè the giant deriva dalle enormi dimensioni del lottatore che ricordavano quelle di un piccolo gigante. La grande stazza di Roussimoff era legata ad acromegalia (dal greco “crescita delle estremità”), una patologia caratterizzata da un eccessiva produzione dell’ormone della crescita, infatti il wrestler alla tenera età di 12 anni aveva già raggiunto l’altezza di 190 centimetri e il peso di 100 chilogrammi.

Per Andrè non era per niente semplice convivere con questo disturbo: a soli 7 anni era per lui molto difficoltoso recarsi a scuola ogni mattina, infatti le sue dimensioni complicavano le modalità di trasporto (all’interno dello scuolabus non vi erano posti di dimensioni sufficienti ad ospitare Andrè) per cui, dato che il padre operaio era impegnato fin dal mattino presto, Samuel Beackett si propose di accompagnare il ragazzo in auto.

Nel Wrestil Andrè era noto anche con il nome di “The Eighth Wonder of the World“, ossia “l’ottava meraviglia del mondo” e nel corso della sua breve vita il lottatore ha raggiunto la incredibile altezza di 2 metri e 26 centimetri.

Purtroppo la sua patologia non si rifletteva solo sull’aspetto estetico, ma rappresentava un grosso limite fisico per Andrè, in quanto il “gigantismo” oltre a causare una crescita smisurata degli arti, provoca anche dei seri problemi al cuore e agli organi, i quali non riescono a stare al passo con la crescita continua del resto del corpo e come tale sono sottodimensionati e insufficienti per sostentare l’organismo.

Conscio delle sue non ottimali prospettive di vita, il lottatore decise di vivere la sua vita appieno, dedicandosi non solo al mondo del wrestil per professionisti, ma partecipando anche ad alcuni film, tra i quali vale la pena ricordare la sua apparizione nel ruolo di Fezzik (il gigante) ne “La storia fantastica”), ma anche la sua comparsa ne “l’uomo da sei milioni di dollari” e “Conan il distruttore”.

Oltre ai premi già citati, Andrè si aggiudicò anche il Guinnes World Record per lo wrestler più pagato della storia.

Una cosa bizzarra riguardo ad Andrè riguarda il fatto che il famoso wrestler da ragazzino non sognava di entrare nel mondo della lotta libera ma piuttosto la sua maggiore aspirazione riguardava il lavoro di agricoltore. Convinto di questo decise in tenere età di abbandonare la scuola, nonostante fosse molto portato, in quanto riteneva che per lavorare nei campi non fosse utile. Con gli anni si rese conto che la sue dimensioni sempre più esagerate e pensò che sarebbe stato meglio per lui inserirsi all’interno del mondo del wrestling perché questo gli avrebbe portato più benefici del suo sogno da agricoltore.

Non ancora maggiorenne si trasferì quindi a Parigi, dove si affidò al promoter Edouard Carpentier che lo lanciò letteralmente all’interno di questo ambiente con il soprannome di “Monster Effeil Tower”.

Foto Wikipedia

Leave a Reply

Your email address will not be published.